"Raccontami il tuo mondo" - Acrilico su tela 100x70 cm di Fre3581

Il coefficiente di un artista, come valutarlo

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Il coefficiente di un artista è uno strumento indispensabile per la corretta valutazione di un’opera d’arte. E’ possibile stabilirne il prezzo, e viene rilasciato, con certificazione, dalle gallerie d’arte.

Spesso capita di non sapere dare un valore economico ad un’opera d’arte.

Dal punto di vista dell’artista è logico pensare che il proprio lavoro possa valere molto più di quello che il mercato offre, come il tempo dedicato alla sua creazione, gli strumenti, i mezzi, ecc. 

Il coefficiente d'autore

“Pink planet” acrilico su tela 50×40 cm di asdhe. Quadro in esposizione su Pitturiamo

D’altro canto, per chi vuole acquistare un opera, è difficile pensare come si possano spendere migliaia di euro per un quadro, ‘svalutando’ e ‘sminuendo’, a volte, il lavoro svolto dal pittore.

Per evitare ciò è bene sapere che l’opera d’arte viene valutata attraverso un coefficiente che integra diverse variabili e criteri: 

  • curriculum;
  • premi;
  • pubblicazioni;
  • presenza delle opere in gallerie nazionali  ed internazionali;
  • acquisizioni pubbliche e museali;
  • richiesta delle opere e aste. 
  • recensioni e impressioni dei critici d’arte
  • gallerie che hanno ospitato il pittore
  • mostre personali e collettive 

Infine vanno considerate le regole di mercato.

Come calcolare il Coefficiente d’Artista

Ma chi attribuisce questo prezzo, cercando di dare il giusto valore all’opera ?

La valutazione avviene per mezzo di un coefficiente, definito ‘coefficiente di un artista’, un numero che viene concordato dal gallerista con l’artista, che corrisponde alla notorietà e qualità dello stesso. 

Solitamente il coefficiente per gli artisti emergenti parte da 0,4-0,5  e può salire in base alla bravura e ai diversi criteri citati sopra.

Il coefficiente d'artista

“Pesci rossi” Olio su tela 80×90 cm di Naty. Quadro in esposizione su Pitturiamo

La formula che viene utilizzata  per calcolare il prezzo delle opere d’arte a partire dalle sue dimensioni e dalla conoscenza del coefficiente dell’artista:

Prezzo = (B + H) x C x10

[ Prezzo base = (Base + Altezza) x Coefficiente x 10 ]

Le misure sono espresse in centimetri.

Il valore di un quadro, anche se di un artista emergente, difficilmente diminuisce.

Con il tempo aumenterà sempre più o si attesterà a un certo valore. Per questa ragione  l’acquisto di un’opera è vista come un investimento.

Ecco spiegato il motivo per cui è necessario ottenere il proprio coefficiente d’artista.

PittuariAmo, il più grande network dedicato ai pittori contemporanei, opera su tutto il territorio nazionale in collaborazione con critici, curatori d’arte, galleristi e giornalisti.

Se lo desideri, puoi richiedere a PitturiAmo il tuo Coefficiente d’Artista e avviare la tua carriera professionale approfittando di un forte sconto iniziale.

 

Autore: Marta Rocca

Laureata in economia aziendale con un master in strategie di marketing e comunicazione. Collaboro con il network PitturiAmo

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Inserisci un commento a questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.