I Girasoli di Vincent Van Gogh

I Girasoli di Van Gogh

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

I Girasoli: pura gioia di vita

I Girasoli rappresentano una delle opere più famose di Van Gogh, realizzata nel 1888, di dimensioni 91×72 centimetri e custodita al museo di Neue Pinakothek a Monaco di Baviera.

Probabilmente è l’opera che maggiormente viene riprodotta come falso d’autore di Van Gogh dai pittori contemporanei.

Nella realtà la versione che noi tutti conosciamo fa parte di una serie di dipinti che rappresentano dei girasoli in diverse composizioni.

Nell’opera i Girasoli, Van Gogh ne rappresenta una composizione all’interno di un vaso, in cui i fiori mostrano tutte le fasi della loro vita, dal bocciolo fino all’appassimento.

In questo caso l’autore sottolinea il concetto della ciclicità della vita e della morte, tematica che sarà affrontata da molti autori moderni e che rappresenterà anche il centro della pittura di Klimt nelle Tre età della donna e nell’Albero della vita.

L’opera assume una connotazione positiva, rappresentando gioia ed ottimismo, probabilmente perché in quel frangente, se pur breve, l’artista attraversa una fase della sua vita caratterizzata da soddisfazioni professionale ed intraprendenza.

La pittrice contemporanea Eterea ha realizzato un falso d'autore dei Girasoli di Van Gogh

Falso d’autore della pittrice contemporanea Eterea

Molti falsi d’autore dei Girasoli di Van Gogh che vengono realizzati dai pittori contemporanei riescono a riproporre la stessa intensità espressiva dell’opera originale, ed è proprio per questo che sono particolarmente apprezzati ed acquistati da fautori dell’arte moderna.

La carica emotiva che sprigionano i Girasoli, è palesemente enfatizzata dall’utilizzo generalizzato del colore giallo riproposto sia nello sfondo che nel vaso, con il quale l’osservatore riesce a percepire il puro sentimento di gioia che Van Gogh vuole trasmettere.

La maestria con la quale l’artista utilizza il colore risulta fondamentale, poiché è la composizione stessa che sembra irradiare luce. In tal modo Van Gogh non rappresenta la pura realisticità del soggetto, ma lo trasforma in pura percezione emozionale.

Autore: Arch. Fiorella Formica

Sono una giovane Architetto e ho dedicato la mia formazione all'arte e all'architettura dimostrando che è possibile trasformare la propria passione in professione.

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Inserisci un commento a questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookies per fornirti un'esperienza migliore nella navigazione. Cliccando su "Accetto" acconsenti al loro uso. Se invece desideri negarne il consenso puoi consultare la nostra Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi