'TORNADO' 2012 - Mario Salvo - terre e acrilici a spatola su tela - cm 40x30

Collaborazioni con Blog Culturali, Riviste di settore ed Organizzazioni Istituzionali attraverso gli Assessorati alla Cultura

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Gentile amico artista,

nella speranza che gli articoli precedenti possano averti dato una forma-mentis artistica utile per riuscire a seguire attentamente la tua crescita attraverso i progressi evolutivi ed il grado di consenso ricevuto, affrontiamo oggi un argomento alquanto strutturato ed a volte difficile e complesso nella sua riuscita, ma fondamentalmente necessario.

La società è profondamente e velocemente cambiata nel giro di pochi decenni proprio utilizzando i canali social ed internet, riuscendo a permeare le filosofie della tecnologia applicata in tutti i settori della vita. E l’arte non è stata affatto risparmiata da questa radicale trasformazione, anzi..!

Fenomeni che man mano hanno portato alla chiusura di infinite attività commerciali (Tipografie, gallerie d’Arte, salotti culturali, stamperie d’Arte, colorerie, ecc)  proprio perché è cambiato il modo di porsi dinanzi al pubblico, sempre più legato alle magnificenze della tecnologia informatica e di rete cellulare.

Gli artisti, che vivono della necessità di proporsi agli osservatori nella speranza che diventino a breve estimatori, hanno di fatto cavalcato l’onda della trasformazione, utilizzando sempre più frequentemente i canali della rete internet.

‘IL TRENO DELLA VITA’ 2012 – Mario Salvo – terre e acrilici a spatola su cartoncino telato – cm 25×35

In questo modo hanno potuto abbattere notevolmente i costi per la pubblicazione delle loro opere creandosi un sito a costi risibili rispetto a quelli tipografici ottenendo, tra l’altro, visibilità presso un pubblico vastissimo anche attraverso i social (Facebook, Linkedin, Messenger, YouTube, ecc).

Indubbiamente interessante situazione, oltretutto economica, ma incompleta per chi desidera vedere dal vero le opere esposte, per comprenderne il tasso emozionale ed il reale valore.

“In medio stat virtus” dicevano i latini. Un detto che ancora oggi trova la sua corretta applicazione anche in questo settore. Dovresti cercare di capire quando, come e dove utilizzare le tue risorse ed attraverso quale canale.

E’ utilissimo prendere contatti con blog culturali (quali ad es. PitturiAmo) per scopi espositivi o, se davvero esperti, in collaborazioni artistiche selezionate.

Utile anche che tu sia presente, con qualche pagina a colori, in riviste culturali e/o artistiche, individuando quelle che girano per le Fiere Internazionali, per finire con le Istituzioni, dove il parametro di valutazione nella scelta per essere in prima fila, risiede comunque nel tuo curriculum artistico: più è importante, maggiori possibilità avrai di ottenere spazi prestigiosi e sicuramente patrocinati dalle Istituzioni attraverso gli Assessorati alla Cultura.

La parte più difficile arriva quando chiederai spazi di interesse pubblico come Musei, siti archeologici o strutture storiche importanti (es. Palazzo Barberini o Rospigliosi, Villa Borghese o Pamphili, Museo Macro o Maxxi, ecc).

Devi capire prima quali possano essere concessi, comprenderne anche la lista d’attesa e intuire se puoi avere chance di riuscita. Non trascurare le sedi delle Ambasciate o i loro Consolati dove esporre non è affatto semplice.

Buon lavoro allora amico!

Autore: Mario Salvo

Ho dedicato interamente la mia vita all'arte, fin dall'età di 12 anni, festeggiando nel 2016 i 50 anni di carriera artistica. Ho fondato l'associazione culturale ALETES Onlus e in qualità di Presidente e Docente e attraverso l'arte nelle scuole cerco di sostenere "diversamente abili" e le categorie socialmente deboli. Coinvolgendo organismi ed enti pubblici regionali, desidererei, assieme ad altri Maestri, ognuno nel suo specifico settore artistico, realizzare un’Accademia d’arte libera ovvero uno spazio nel quale poter gratuitamente insegnare, diffondendo, tra i tantissimi giovani e meno giovani che desiderino apprendere seriamente l’arte e le sue filosofie, i segreti di tecniche e professioni d’arte le quali, diversamente, andrebbero a beneficio di pochi eletti. Scopri di più su Mario Salvo

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Inserisci un commento a questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.