Acqua chiara - Olio su tela - 100x70cm - Il Coefficiente artistico di Carla Thaler, in arte Scarlat

Il Coefficiente artistico di Carla Thaler, in arte Scarlat

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Carla Thaler, in arte Scarlat, è una pittrice contemporanea italiana che ha richiesto ed ottenuto la certificazione ufficiale contenente il Coefficiente artistico da parte del critico d’arte Franco Bulfarini, in collaborazione con PitturiAmo.

L’artista Carla Thaler, in arte Scarlat, è nata a Bolzano nel 1955, ha vissuto a Garda (VR) ed, attualmente, risiede ad Albisano, una frazione di Torri del Benaco (VR).

Grazie al lavoro da fotografo del padre, impara ad avere occhio per le inquadrature e l’importanza dei colori e delle sfumature. Così si dedica alla pittura ad olio fino all’adolescenza.

Nel 2013 riprende ad approcciarsi all’arte, frequentando corsi di pittura ed esponendo in mostre d’arte collettive a Garda ed a Roma.

Tra le tematiche che più la affascinano, oltre al paesaggio, ci sono le opere di stampo realistico, per le quali si esprime dicendo: “amo dipingere tele realistiche di stampo ‘fotografico’ in cui descrivo, nella plasticità della figura umana, la passionalità, la forza della determinazione femminile, la sensualità e l’illusione ottica“. Nelle tele con carattere astratto preferisce lasciare spazio al suo istinto e alla forza del colore.

Più informazioni sono presenti sul profilo di Carla Thaler, in arte Scarlat, su PitturiAmo.

Il Coefficiente d’artista di Carla Thaler, in arte Scarlat

Coefficiente artistico di Carla Thaler, in arte Scarlat

Il coefficiente artistico di Carla Thaler, in arte Scarlat

Franco Bulfarini, critico d’arte e Tutor di PitturiAmo, ha analizzato nello specifico l’arte di Carla Thaler, in arte Scarlat, e le ha assegnato il Coefficiente artistico con valori:

  • Coefficiente 0,70: Opere realizzate ad olio su tela o tavola, con pennelli e, in alcuni casi, spatola con genere astratto o concettuale;
  • Coefficiente 0,30: Opere realizzate ad olio su tela o tavola, con pennelli e, in alcuni casi, spatola con genere di tipo figurativo mimetico;
  • Coefficiente 0,25: Disegni preparatori realizzati con carboncini, gessetti, matite, etc.

Note del Critico: “L’arte non può essere solo mimesi. Scarlat non si limita quindi ad esprimere un buon artigianato, che pure dimostra di poter fare, ma vuole perseguire dell’altro, proporre riflessioni, concetti ed esporre valori. Sul piano tecnico i colori sono decisi ma senza ferire l’osservatore, il loro giustapporsi riguarda il donare la propria energia attrattiva.

Non manca una buona capacità di esprimersi con appropriatezza di mezzi nel fare pittorico, senza temere di confrontarsi con nudi o figure ed anche con cromie di forte impatto espressionista. Come nell’opera “Gradisca” che direi essere un palese omaggio al repertorio felliniano, ove la posa originalissima della figura femminile, procace e pronta ad offrirsi in un moto d’istinto, si rafforza nel contrasto cromatico sorretto da un blu intenso del cielo, quasi fosse lo stesso Giove a nascondersi in esso per giungere a Leda.

Scarlat dipinge tutto questo con disinvoltura e raffinato approccio, dimostrando sicurezza e doti considerevoli nel saper cogliere il senso del colore, le sue vibrazioni ed espressioni tonali. E, soprattutto, dimostra di saper dominare le scene, renderle originali ed interessanti anche dal punto di vista compositivo.

Il Coefficiente artistico è un valore indispensabile per calcolare il valore di mercato delle opere d’arte e viene calcolato ed assegnato da professionisti del settore come critici, galleristi ed esperti affermati.

Se desideri ottenere il Coefficiente artistico, puoi richiederlo a PitturiAmo (servizio a pagamento).

Vuoi ottenere il Coefficiente artistico per la tua arte?

Richiedilo adesso

Guarda le opere dell’artista e visita il profilo di Carla Thaler, in arte Scarlat, su PitturiAmo.

Autore: Dott. Marcella Mondo

La Dott. Marcella Mondo è un'esperta di Web Marketing che coopera, da anni, con il Dott. Antonino Argentati. Da sempre appassionata di arte, oggi ricopre il ruolo di Capo Redattore di PitturiAmo. Da quando collabora con questo importante network dedicato alla promozione degli artisti, ha affinato il suo occhio critico verso l'estetica e la bellezza delle opere d'arte.

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus

Inserisci un commento a questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.